JESI CALCIO A 5

serie c2: Avis arcevia 1964 – jesi c5 1-5

PAGELLE

Catalani 8 –  Uno dei migliori. Oltre che con le mani, chiude la sarcinesca anche con i piedi e addittura di testa. Non gli si poteva chiedere di più.

Lancioni 7 – Quando entra, chiude bene sugli avversari senza alcun problema.

Bartolucci 8 – Un’ottima partita sotto tutti i punti di vista, sia tecnico che mentale. Gioca per la squadra sfoderando numeri e movimenti di alta scuola. Il palo, a conclusione di un’azione da applusi, gli nega la doppietta.

Guerra 7,5 – Difende tutto il difendibile, non disdegnando qualche bella incursione in avanti. Dialoga al meglio con i compagni, distribuendo ottimi passaggi in fase offensiva.

Lotito 6,5 – Ci mette qualche minuto di troppo a ingranare, ma poi, quando lo fa, si fa vedere eccome. L’ennesimo legno gli nega il goal. Poco male, segnerà quando ce ne sarà più bisogno.

Genangeli 8 – Ormai il premio di MVP del girone di andata non glielo può togliere nessuno. Timbra il cartellino come al solito, chiude, apre, scivola… e chi più ne ha più ne metta.

Giacchè 7,5 – Tocca mille palloni in avanti, dispensando passagi ovunque, senza lasciare nulla agli avversari. Segna anche sotto misura. La sua grinta di capitano contagia finalmente anche i compagni.

Tittarelli 7 – Un po’ troppo titubante all’inizio, quando carbura si fa notare per delle belle incursioni in avanti, trovando anche un bellissimo goal con un colpo sotto.

Signorelli 7 – La caviglia dà ancora fastidio e ne limita l’esplosività. Però sta tornando e, intanto, segna un goal dopo un’incursione centrale sotto le gambe del portiere. Tanto basta.

Petrucci 6,5 – Entra sul finale, facendo un altro passeo in avanti sulla via del pieno recupero. Sarà uno degli acquisti fondamentali del girone di ritorno.

serie c2: Jesi c5 – Ostrense c5 4-2

Il fattore campo continua a condizionare molto, troppo, le partite dello Jesi C5, che dopo la brutta sconfitta patita sabato scorso, vince con un bel 4-2 contro una formazione ben più forte come l’Ostrense. Il primo tempo si era chiuso sul 2-1, dopo che al vantaggio di Bartolucci, abile a trasformare di testa, era seguito il pareggio di Pacenti (nenache a dirlo…) e poi il nuovo vantaggio grazie alla bomba di Tittarelli. Nel secondo tempo, più o meno speculare era poi arrivato l’allungo con Genangeli, poi ancora Pacenti aveva accorciato, fino al goal della sicurezza a porta vuota di Lotito. A parte l’inizio troppo titubante, si sono visti sprazzi di buon gioco per Jesi, che fanno ben sperare per la prossima e decisiva, almeno per il girone d’andata, trasferta sul campo dell’Ankon.

PAGELLE

Mazzarini 7,5 – Gli avversari non lo impegnano tantissimo, però lui si fa sempre trovare pronto.

Catalani 7,5 –  Anche lui in netta ripresa rispetto alle ultime prestazioni.

Lancioni 7 – Ha diversi clienti scomodi e forti fisicamente, ma si fa valere.

Bartolucci 7 – Bravo ad aprire le danze con un colpo di testa. Autore di buone giocate, nella ripresa cala un po’, anche di concentrazione, e si limita all’ordinario.

Guerra 7 – Subisce un fallo non sanzionato nell’azione dalla quale scaturisce il pareggio avversario. L’ammonizione per proteste non ne limita l’azione. Anche quando gioca da laterale risulta utile alla causa.

Lotito 6,5 – Trova finalmente il goal che gli mancava da troppo tempo. Comunque può (e deve) dare di più.

Genangeli 7,5 – Un’altra prova da migliore della sua squadra. Va a segno con regolarità e, soprattutto, gestisce in attacco e in fase di contenimento una marea di palloni.

Giacchè 6,5 – Solito lavoro sporco lì davanti. Dispensa tanti palloni, perdendone quasi nessuno.

Porcarelli 6 – Avrebbe meritato certamente di più, ma il goal fallito a due passi dalla porta poteva costare caro.

Tittarelli 7 – Entra lucido e con la carica giusta. Segna un gran bel goal che era nell’aria, dopo che già ci aveva provato un paio di volte.

Signorelli 6 – Sta tornando alla giusta forma, ma si fa prendere troppo dalla foga e dal nervoso, soprattutto con l’arbitro, rischiando un’espulsione che avrebbe condizionato fortemente la partita.

Petrucci 7 – La sua presenza e i suoi consigli dalla panchina, pur non giocando, si fanno sentire, soprattutto nella testa di alcuni compagni in campo.

serie c2: osimo five c5 – jesi c5 3-1

Brutta sconfitta quella andata in scena al CESPO di Osimo per lo Jesi C5, soprattutto perché inaspettata, essendo la squadra avversaria certamente battibile. E invece, come spesso è accaduto quest’anno, gli jesini hanno pagato un pessimo approccio alla partita. Gli errori in fase difensiva, poi, hanno permesso agli osimani di passare e mantenersi in vantaggio, alimentando al massimo la loro già grande voglia di vincere. C’è da dire che lo occasioni da goal non sono mancate allo Jesi, in particolare nella ripresa, ma purtroppo sono state vanificate da altrettanti errori sotto porta. Le reti dell’Osimo, tripletta di Mancini (impronosticabile davvero…), sono state rocambolesche e la terza ragalata dal portiere Mazzarini con un errore in uscita. La musica in trasferta dovrà necessariamente cambiare per lo Jesi C5, altrimenti rimanere in zona play-off sarà davvero dura.

PAGELLE

Mazzarini 4,5 – Gioca nel secondo tempo e non subisce conclusioni particolarmente pericolose. Peccato per quell’erroraccio in uscita che affossa definitivamente la rimonta della squadra.

Catalani 5-  Certo che i compagni non lo aiutano molto nell’arginare gli avversari, ma il tiro da cui scaturisce il primo goal non era irresistibile.

Lancioni 5 – Soffre lui e tutta la fase difensiva. Si complica la vita in alcuni disimpegni e passaggi, quando bastavano giocate più semplici e concrete.

Bartolucci 5 – Appena entrato sembrava poter dare la scossa dopo un pessimo avvio dei compogni. Poi però si perde anche lui.

Guerra 5 – Non era al massimo, oltretutto subisce una gomitata al naso che ne condiziona ulteriormente la prestazione.

Lotito 6 – Cerca di fare il suo come può. Certo che qualche goal non guasterebbe.

Genangeli 5,5 – Uno degli ultimi ad arrendersi, ma da lui ci si attende molto di più.

Giacchè 6 – In una serataccia simile, cerca di aiutare i compagni in ogni modo, anche con le cattive. Ma non basta.

Porcarelli 5,5 – Utilizzato in avanti, non lascia il segno come dovrebbe.

Tittarelli 5 – Chiamato a dare il suo contributo ad inizio gara, commette troppi errori facilitando le ripartenze avversarie.

Signorelli 5 – Al rientro dopo l’infortunio al ginocchio, nel momento più critico della partita, non poteva dare molto di più.

 

serie c2: Real san costanzo-Jesi c5 4-1

Dura sconfitta quella patita dallo Jesi C5 sul campo del San Costanzo, che cade sotto i goal avversari nel secondo tempo, dopo una prima parte di gara più equilibrata, sebbene gli avversari abbiano timbrato ben due pali. Nella ripresa invece le cose si sono messe subito in discesa per i padroni di casa, che hanno segnato quasi subito il primo e poi il secondo goal, addirittura su schema con il portiere Del Grosso subentrato dalla panchina. Jesi dal canto suo poteva ancora registrare una grande occasione sprecata da Guerra e il goal di Genangeli che aveva accorciato le distanze sul 2-1, lasciando sperare una difficile rimonta, che alla fine non c’è stata.

San Costanzo vince con merito dopo una gara ben giocata, di grande intensità e con il cinismo di segnare in tutti i momenti chiave della partita, affossando tutti i tentativi avversari che, tra l’altro, sono stati davvero pochi.

PAGELLE

Mazzarini 7 – Abbastanza incolpevole sulle belle conclusioni avversarie. Sul quarto goal non era nemmeno in campo.

Lancioni 5,5 – Reduce dall’influenza, gioca poco. I compagni gli lasciano oltretutto sbrogliare diverse brutte situazioni e lui la spazza come può.

Bartolucci 4,5 – Inconcludente nel primo tempo. Quando la squadra va sotto, si intestardisce in azioni personali che non portano a nulla. Non che avesse tante altre soluzioni, visto il poco movimento dei compagni.

Guerra 4,5 – Si divora un’occasione che poteva pesare parecchio in quella fase della partita. Soffre più del solito le incursioni degli attaccanti avversari.

Lotito 5 – Anche lui, come molti suoi compagni, combina poco o nulla.

Genangeli 6,5 – Segna un goal che fa sperare nella rimonta. Ma poi non fa molto di più.

Giacchè 5,5 – C’è da dire che almeno, quando gioca lui, lì davanti qualcosa in più succede.

Porcarelli 6 – Nel primo tempo entra e sembra dare la carica giusta alle azioni jesine. Poi nella ripresa si perde assieme agli altri.

Tittarelli 5,5 – Anche lui cerca di dare un po’ di velocità e dinamismo alla manovra. Purtroppo davanti alla porta sbaglia troppo.

Signorelli 4,5 – Non pervenuto, se non in rare azioni nel primo tempo.

serie c2: jesi c5-Pieve d’ico c5 11-4

Pioggia di goal alla Carbonari nell’ultimo incontro dello Jesi C5, che strapazza il Pieve d’Ico con un perenorio 11-4. Difficile, ma neanche tanto, credere che con un risultato così netto, fosse stato invece il Pieve d’Ico a portarsi in vantaggio per ben due volte nel primo tempo. Ciò è stato in gran parte dovuto a un cattivo approccio alla partita da parte dei padroni di casa. Fortunatamente la squadra si è subito rimessa in carreggiata, sfoderando una circolazione di palla degna di lode, tante conclusioni a rete e splendide ripartenze, che non sempre sono state concluse come meritavano. Poco male, in una partita del genere i goal sono bastati e avanzati. C’è gloria anche per Jacopo Petrucci, che finalmente torna a calcare il campo da gioco dopo circa un anno.

La vittoria è stata dedicata in primis alla memoria di Paolo Ulissi, ricordato anche con un minuto di silenzio. Poi ai ragazzi della curva, che non hanno mai fatto mancare il loro incitamento con cori e striscioni. Grazie ancora ragazzi.

Grazie anche allo stop del Pietralacroce e del pareggio dell’Ankon, gli jesini si attestano al terzo posto in solitaria, a un solo punto dalla vetta. La sensazione è che il bello debba ancora venire… Vedremo già dalla prossima trasferta a San Cotanzo di che pasta siamo fatti.

PAGELLE

Catalani 7 – Sui due goal presi nel primo tempo, non è del tutto esente da colpe, poi però appare sicuro, anche nei rilanci.

Mazzarini 7,5 – Meno colpevole sui goal del compagno di reparto. Per il resto, ordinaria amministrazione.

Lancioni 6 – E’ forse il giocatore che soffre di più. C’è da dire però, che si è battuto contro un avversario scomodo e soprattutto quando la partita era ancora apertissima.

Bartolucci 8 – Mezzo voto in meno per un inizio un po’ troppo lezioso. Poi però fa una partita impeccabile, arricchita da una doppietta. Indispensabile.

Guerra 8 – Mette la parola fine alla partita sia in difesa, chiudendo la saracinesca, sia in attacco, grazie a una tripletta da applausi. Ambidestro.

Lotito 7 – Non era al meglio fisicamente, però dà il suo contributo alla causa. Gli manca il goal, ma poco male.

Genangeli 8 – Entra un po’ acciaccato… e fortuna per gli avversari, visto che se fosse stato in forma non si sarebbe fermato a “soli” tre goal. Monumentale.

Giacchè 8 – Il capitano stavolta timbra anche due volte il cartellino, oltre a fornire il solito supporto in avanti, con movimenti e passaggi preziosi per i compagni. Da applausi la sua esultanza con dedica ai raggazzi delle giovanili sotto la curva, in occasione del secondo goal.

Porcarelli 6,5 – Si fa trovare pronto. Partita di ordinaria amministrazione.

Tittarelli 7 – Bravo a non cadere nelle provacazioni dei falli avversari e a pensare solamente a giocare. Bene così.

Petrucci 7 – Finalmente torna in campo e lo fa senza strafare. La strada del pieno recupero è tracciata. Avanti così.

Signorelli 9 – Eccezionale il tunnel con il quale lascia sul posto il suo marcatore nel primo tempo. Sarebbe bastato quel numero, visto che non se ne vedono molti di simili in C2. Ma lui ci mette anche tanto altro: goal, corsa, dribbling, passaggi e botte subite dai difensori. Assoluto.

 

Serie C2: Pietralacroce ’73 – Jesi c5 4-0

Brusca battuta di arresto, quella subita al palascherma dallo Jesi c5, maturata grazie ad un paio di erroracci in uscita su palle non impossibili (rimediati da entrambi i portieri), e da un rigore fallito in finale di primo tempo, che forse avrebbe potuto mettere la partita su binari diversi. Così invece non è stato, anzi, il secondo goal degli anconetani è arrivato proprio ad inizio ripresa, tagliando subito le gambe agli jesini, che hanno iniziato una parabola discendente, terminata appunto sul 4-0 finale. Peccato, perché invece nel primo quarto d’ora, Jesi sembrava avere in mano il pallino del gioco e la chiave per sbloccare la partita. Onore agli avversari, che hanno dimostrato un ottimo mix di agonismo, tecnica e tenuta fisica. Adesso occorre guardare avanti, al prossimo e impegnativo turno casalingo con il Pieve d’Ico, buttandosi a capofitto negli allenamenti.  

PAGELLE

Catalani 5 – Qualche buona parata, ma l’errore in uscita pesa tantissimo sulla partita.

Mazzarini 5 – Anche lui, ottime uscite e palle bloccate, ma un erroraccio in uscita che non è da lui. Subisce fallo sul terzo goal  Sfortunato.

Lancioni 5 – La fase difensiva jesina non è impeccabile. Cerca di fare il suo ma non gli riesce come sempre.

Bartolucci 7 – Uno dei pochi a salvarsi in una partita sciagurata. Si danna l’anima, non perde un contrasto, ma anche lui alla fine si arrende.

Guerra 6 – Anche lui soffre le incursioni avversarie. Lavora con il fisico dove può, ma non basta.

Lotito 5,5 – Stavolta non fornisce dinamismo e soluzioni alla squadra. Sfiora il goal, ma poco altro.

Genangeli 6 – Cerca di tappare le falle dove può. In occasione del secondo goal non è proprio esente da colpe. 

Giacchè 6 – Là in avanti arrivano pochi palloni e gli avversari non concedono nulla. Serataccia.

Porcarelli 5,5 – Non gioca molto e non lascia il suo segno sulla partita.

Signorelli 5 – In settimana non si era allenato e si vede terribilmente. Quasi mai pericoloso in avanti, butta alle ortiche il rigore del possibile pareggio, tirando fuori di mezzo metro. Può solo migliorare.