JESI CALCIO A 5

serie c2: jesi c5 – Acli mantovani 3-0

Cronaca dell’incontro

Così doveva essere e così è stato. La formazione jesina è riuscita abbastanza agevolmente a superare in casa l’impegno contro l’ACLI Mantovani, fanalino di coda del girone A. La differenza sul piano tecnico ha permesso al mister Pieralisi di rivoluzionare un po’ la formazione, anche per la squalifica di Signorelli, e poi di effettuare vari cambi con giocatori che si vedono solitamente di meno nelle altre partite.

L’incontro si è sostanzialmente deciso nel primo tempo, grazie alle marcature al quinto, al quindicesimo e al diciottesimo rispettivamente di Tittarelli, Lancioni e Bonazza. Per il resto si è trattato del solito copione, con la formazione di casa che, senza forzare troppo, cercava di incrementare di più il risultato, non riuscendoci soprattutto per la bravura del portiere e per l’errore dal dischetto di Porcarelli, e con gli ospiti che, di contro, tentavano inutilmente di riaprirla. Un po’ di tensione in campo si è avuta per qualche minuto, a causa di un’entrata avventata del portiere dell’ACLI che ha acceso un po’ gli animi. Gli avversari sono comunque usciti dal campo recriminando con l’arbitro per una parata sospetta fuori area di Catalani.

Grazie a questa vittoria, termina nel migliore dei modi il girone di andata del girone A, che vede lo Jesi C5 riportarsi in piena zona play-off, grazie anche ai favorevoli risultati delle dirette avversarie come Cagli, Futsal Ancona e Ankon. Le partite sono ancora tante e le posizioni in classifica cambieranno certamente di nuovo. L’importante è stare lì a due passi.

Pagelle 

Catalani 6- Veramente poco impegnato e quasi mai in modo pericolosa. Partita di ordinaria amministrazione per lui.

Lancioni 7- Ennesima buona prova, con l’ormai solito acuto del goal, tante chiusure e bei passaggi per i compagni.

Genangeli 6,5- Si destreggia come al solito tra la fase difensiva e le conclusioni a rete. Gli manca il goal, per il resto c’è sempre.

Bonazza 6,5- Gli avversari non lo impensieriscono molto. Gestisce bene i palloni, trovandosi nel posto giusto in occasione del terzo goal.

Porcarelli 6- Peccato per il rigore, altrimenti una discreta gara.

Mancini 6- Fa il minimo indispensabile, ma non serviva di più.

Bartolucci 6- Ha disputato di certo partite migliori, però sbaglia poco e subisce diversi falli poco sanzionati dall’arbitro.

Tittarelli 7- Il migliore assieme a Lancioni, soprattutto per la grinta e la corsa che gli erano mancate un po’ nelle ultime, brevi, apparizioni. Il goal dopo pochi minuti gli consente di giocare tranquillo e rendere al meglio.

Filipponi 6- Anche lui dà il suo contributo, giocando in modo ordinato e sbagliando poco.

Guerra 6- Poteva cercare di più la conclusione, invece si è adeguato al ritmo blando della partita, quando invece il suo dinamismo avrebbe fatto la differenza.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento