JESI CALCIO A 5

Coppa Marche serie C: Campocavallo-Jesi c5 2-1

Nonostante la sconfitta subita, lo Jesi C5 riesce a superare la pratica Campocavallo e quindi i sedicesimi di finale, grazie alla differenza reti casa/trasferta.Riporto qui di seguito il tabellino dell’incontro.

Risultato

Campocavallo-Jesi C5 2-1

Marcatori

1-0 Iantolo, 2-0 Schiavoni // 2-1 Signorelli

Cronaca della partita

La partita è stata dura per Jesi, visto che già al ventesimo del primo tempo era sotto due a zero. La prima rete è di Iantolo, al quindicesimo, e la seconda, piuttosto sfortunata per la deviazione di Bonazza, è arrivata su calcio piazzato ben tirato da Schiavoni. Le occasioni le ha avute anche Jesi, ma la porta sembrava stregata, anche grazie al portiere e alla poca freddezza dei tiratori ospiti, capaci di sprecare anche un contropiede 3 contro 1. L’intervallo ha permesso a Jesi di riordinare le idee. La squadra scesa in campo nella ripresa, è infatti sembrata subito molto più risoluta, attenta e cinica. Il provvidenziale goal del 2-1 è arrivato al decimo, manco a dirlo, dal piede di Signorelli. Per Jesi è stato come scrollarsi di dosso un gran peso. Da quel momento in poi la partita è svoltata davvero, tanto che se fosse arrivato il pareggio, forse sarebbe stato un risultato più giusto. Il Campocavallo, gli ultimi 5 minuti, ha tentato il tutto per tutto sostituendo il portiere e buttandosi all’attacco. Jesi poteva ripartire in contropiede, ma, per la troppa foga, l’incontro è terminato 2-1. Jesi passa il turno, mentre il Campocavallo esce a testa alta.  

Pagelle

Shkoza: 6,5- Partita fatta di alti e bassi. Di buono ci sono almeno tre paratone nel secondo tempo che sono una manna per i suoi. Da dimenticare un’indecisione su tiro da centrocampo e la gestione dei rinvii nei minuti finali. Calma.

Lancioni: 6- Non gioca molto, ma quando entra è sempre attento nelle giocate, anche in momenti concitati. Diligente.

Genangeli: 7- Praticamente perfetto nelle chiusure, non fa passare né girare nessuno. Gli manca solo il goal cercato, come sempre, con tante belle conclusioni nello specchio della porta. Bravo.

Bonazza: 7- Gioca stringendo i denti, e si vede soprattutto quando deve correre a chiudere. Ma per quanto riguarda la gestione e la distribuzione dei palloni, è sempre una garanzia. Le dà e le prende. Combattente.

Mancini: 7- Nel primo tempo entra quasi a freddo, ci mette quindi un po’ a carburare. Alla fine però, sfodera una partita di grande sacrificio e sostanza. Preziosissimo.

Bartolucci: 7- Corsa, passaggi, contrasti, il tutto condito da altrettanta qualità. Il secondo tunnel, proprio mentre l’avversario lo stava insultando per il primo appena subìto, è incredibile. Classe.  

Guerra: 6- Gioca poco, però, quel poco che fa, lo fa bene.

Signorelli: 7,5- Il goal è di fondamentale importanza, oltre che bello. Ma la sua partita è fatta anche di passaggi per i compagni, rincorse sugli avversari e chiusure difensive. Provvidenziale.

Ristè: 5,5- Entra nei momenti più difficili della gara, però perde un troppi palloni, favorendo così gli avversari. Serataccia.

Mister Pieralisi: 7- Non ci sono avversari facili quest’anno, e lo sa bene. Cerca sempre di incoraggiare i suoi, soprattutto nel primo tempo, quando il passaggio del turno sembrava seriamente compromesso. Se la squadra ritrova la retta via, il merito è anche suo.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento