JESI CALCIO A 5

JESI C5-Atletic Cagli 4-4

L’ASD Jesi Ca5 pareggia in casa con l’Atletic Cagli, nella seconda giornata del campionato regionale di C2, girone A.

Riporto qui di seguito il tabellino dell’incontro.

Risultato

Jesi C5-Atletic Cagli 4-4

Marcatori

Maggioli 0-1; Signorelli 1-1; Signorelli 2-1// Signorelli 3-1; Giommi 3-2; Genangeli 4-2; Giommi 4-3; Barzotti 4-4

Cronaca della partita

Sicuramente è stato bello da vedere questo rocambolesco pareggio ricco di goal, ma purtroppo per Jesi, ha lasciato l’amaro in bocca, mentre per il Cagli è stato come una vittoria. Sul 4-2 siglato da Genangeli a meno di dieci minuti dalla fine infatti, sembrava proprio fatta per i padroni di casa, e invece sono arrivati in rapida successione i due goal del pareggio finale.

Jesi non ha approcciato benissimo il match, giocando in modo affrettato e troppo arrembante, agevolando così i contrattacchi avversari, che spesso nascevano da tiri ribattuti. Non siamo nemmeno al decimo, che arriva infatti il goal del Cagli con Maggioli, che è abile a liberarsi e a trafiggere il portiere. Si rende necessario un time-out per riordinare le idee. Stavolta, mister Pieralisi riesce a trovare il modo giusto per ottenere quello che voleva dai suoi giocatori. Jesi infatti comincia a crescere nella qualità delle giocate. Entrano in campo Signorelli e Bartolucci che danno una scossa alla gara. Il primo parte benissimo sulla sinistra e prova a tirare forte ed incrociato. Il goal non arriva, ma è solo la prova generale del suo show personale. Passano un paio di minuti e, su azione fotocopia, Signorelli fa partire dalla sinistra una bomba imparabile all’incrocio: 1-1. Jesi continua a macinare gioco e, su un cross basso, Signorelli segna ancora, e stavolta si concede addirittura un colpo di tacco: 2-1. Su questo punteggio si chiude il primo tempo. Purtroppo per Jesi, nel frattempo ha dovuto abbandonare il campo uno dei suoi giocatori migliori: Bonazza, in seguito a una contusione alla coscia.

La ripresa inizia con Jesi che ormai sembra aver preso le misure al Cagli, che comunque rimane una squadra sempre ostica nelle giocate, battendosi come pochi su ogni palla. Il portiere Celli para diverse conclusioni. Anche i falli aumentano. Jesi sfiora il goal su una bella azione di prima portata avanti da Lancioni e Bartolucci, purtroppo con un passaggio finale di troppo. Ma poi arriva, su splendido assist di Bartolucci, la terza segnatura personale di Signorelli, che insacca con il portiere in uscita: 3-1. Il capitano jesino Mancini si mangia il quarto goal, dopo aver addirittura scartato il portiere. Gli ospiti a questo punto fanno entrare Giommi, il loro giocatore più forte, che non tarda a far sentire il suo peso in attacco, siglando il 3-2 in mischia, dopo un calcio piazzato. Ma Jesi ribatte subito dopo con Genangeli, che scarica un bel tiro dopo l’ennesima respinta del portiere avversario: 4-2. Sembra fatta, e invece, sempre Giommi elude abilmente la marcatura di Guerra e sigla subito il 4-3. Nonostante il colpo, Jesi sembra resistere, ma a un minuto dallo scadere del tempo regolamentare, il Cagli trova il pareggio con Barzotti, che riesce a girarsi sul difensore e a insaccare. Nei tre minuti di recupero, Jesi ha un’occasione con Guerra e poi, c’è il possibile sesto fallo per presunto fallo sul portiere Catalani in uscita alta, che però non viene assegnato. Game over. Due punti buttati, ma il cammino è ancora lungo.

Pagelle

Catalani: 6- Non gioca male, ma si fa sorprendere molto più del solito sulle conclusioni avversarie, soprattutto in occasione del secondo goal. Si può dare di più.

Lancioni: 6,5- Sempre attento in fase difensiva, dove sbaglia pochissimo. Mezzo voto in meno per l’azione in cui, invece di tirare, passa malamente la palla. Un goal sprecato, che alla fine ha pesato sul risultato finale. Troppo altruista.

Genangeli: 6,5- Inizia con troppa foga, tirando troppo sull’uomo in marcatura, e dando così il via ai contropiedi avversari. Poi inizia ad ingranare, gestendo al meglio i palloni e realizzando un bel goal. Cecchino a metà.

Bonazza: 7- Nonostante abbia giocato una ventina di minuti, entra benissimo in campo, sfoggiando una calma olimpica (e la giusta cattiveria…) in difesa e nei passaggi che fanno ripartire la squadra nel modo giusto, senza la fretta iniziale. Peccato per l’infortunio. Sfortunato.

Mancini: 6,5- Gioca e si muove tantissimo. Mezzo voto in meno, come per Lancioni, per il grave errore sotto porta. Anche perché la parte più difficile l’aveva fatta benissimo, come suo solito, conquistando palla e scartando anche il portiere. Peccato.

Bartolucci: 7,5- Il suo ingresso dà la svolta al primo tempo jesino. Moltissime buone azioni, sia di copertura che di ripartenza, troppe volte impedite da calci e blocchi avversari non sanzionati. L’assist per il goal del 3-1 è un gioiello. Esemplare. 

Guerra: 5,5- Come sempre tanta corsa, tagli del campo e contrasti. Becca un sacco di calcioni, per i quali è bravo a non reagire. Purtroppo, la fase difensiva non va e, nelle conclusioni in porta, poteva e doveva fare di più. Rivedibile.

Signorelli: 9- Eccezionale nelle conclusioni. Realizza una tripletta che è un concentrato di esplosività fisica, tecnica, precisione e potenza nel tiro. N.1.

Ristè: 6- Difende ogni pallone che riceve e pressa gli avversari. Da lui ci si aspetta sempre il goal, che però non arriva. Poteva fare meglio, soprattutto nel primo tempo. Rimandato.

Mister Pieralisi: 7- Si danna l’anima all’inizio, perché la squadra non entra in campo con lo spirito giusto e non gioca la gara preparata in settimana. Poi trova le giuste contromisure dopo il time-out (con una bella strigliata ai suoi giocatori) e con i cambi. Segno che la squadra c’è, basta che lo ascolti. Andrà meglio la prossima.  

 

cheap wedding dresses,christian louboutin sale,ralph lauren italia,louis vuitton uk,michael kors bags,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento